Kimap

ecosistema digitale a supporto della mobilità dei disabili.

FIRENZE

Soggetto proponente
Kinoa srl è una start up iscritta al registro nazionale delle Start up Innovative a marzo del 2016, nata come spin off di reteSviluppo dalla volontà imprenditoriale di Marco Scarselli (Co-founder) e Lapo Cecconi (Co-founder). Ha come mission la realizzazione di prodotti innovativi attraverso l'integrazione di Big Data e tecnologie di Internet of Things.

Titolo ed eventuale sottotitolo
Kimap – ecosistema digitale a supporto della mobilità dei disabili.

Autore
Lapo Cecconi e Marco Scarselli.

Luogo
La start up Kinoa ha sede a Firenze e la prima sperimentazione di mappatura partecipata assistita dall’ecosistema Kimap è stata svolta ad Aprile a Firenze.

Abstract
L’ecosistema digitale Kimap nasce per fornire una risposta alla crescente domanda d’informazioni sull’accessibilità. Basato su algoritmi appositamente sviluppati, è composto da; un’app che offre un sistema di mappatura e di navigazione semplice da usare ma ricco di funzionalità; un dispositivo IoT in gradi di migliorare la qualità della mappatura con una tecnologia all’avanguardia; dalla community degli utenti che, condividendo percorsi, ostacoli e l’insieme delle problematiche sui percorsi mappati, è il miglior garante dell’affidabilità delle informazioni messe a disposizione.
Il progetto è lo sviluppo tecnologico – già in stato avanzato - di un sistema di navigazione e mappatura innovativo e automatico che ha l’obiettivo contribuire alla segnalazione delle barriere presenti sia nei contesti urbani che in quelli extraurbani con il solo utilizzo di un’applicazione o in alternativa - per un segnale più potente e preciso - attraverso un dispositivo IoT da mettere nella sedia a rotelle. La prima sperimentazione sarà effettuata a Firenze, di una zona del centro storico.

Descrizione
Nello specifico l’ecosistema digitale Kimap è un sistema di navigazione e mappatura semplice, evoluto e installabile sul proprio smartphone. Kimap è un’applicazione – oggi è stata sviluppata la versione alpha – che sarà liberamente scaricabile dai principali store di applicazioni (Android e iOS) e si configura come un vero e proprio navigatore dove il sistema di locomozione è la carrozzina e dove l’utente può impostare come parametro per la selezione del percorso il livello di qualità del terreno desiderato, così da evitare percorsi sconnessi o gradini troppo alti. Offre utili strumenti per l’utente come:
- Selezione di un percorso accessibile anche in base al mezzo di locomozione (carrozzina semplice, apparato triride, scooter elettrico...)
- Selezione del miglior tragitto in base alla qualità del suolo
- Consiglio dei punti d’interesse accessibili nei dintorni
- Possibilità di segnalare ostacoli permanenti (barriere architettoniche da eliminare) o temporanei (lavori stradali)
Contemporaneamente l’app è in grado di ottenere tutte le informazioni necessarie a classificare in modo puntuale il territorio urbano ed extraurbano dal punto di vista dell’accessibilità così da mantenere sempre aggiornato il database e mappare eventuali cambiamenti dei marciapiedi. Essa effettua:
- Analisi automatica dell’accessibilità delle strade
- Segnalazione degli ostacoli o delle barriere architettoniche
- Classificazione della qualità del percorso
- Rilevazione pendenza del tragitto
L’applicazione utilizza i sistemi di geolocalizzazione evoluti che permettono un grado di precisione fondamentale per segnalare ostacoli all’apparenza piccoli ma insormontabili per un disabile, ad esempio la presenza di barriere/ostacoli su un marciapiede. Permette anche di valorizzare in modo puntuale le strade di OpenStreetMap (o altri servizi di web mapping) con un’informazione di dettaglio sulla qualità del manto stradale, la pendenza di un percorso e la qualità dei singoli marciapiedi. Informazioni fino ad oggi impossibili da reperire.
Kimap va oltre l'esperienza di mappatura fruibile tramite smartphone e mette a disposizione dei Kimappers un dispositivo IoT per la mappatura continua che pone al primo posto la semplicità di utilizzo.
Il dispositivo IoT è un sistema autonomo e estremamente preciso atto ad effettuare una mappatura ad alto livello dell'accessibilità delle strade.
Il sensore di geolocalizzazione multi-flotta (multi-costellazione e multi-frequenza) permette di usare più costellazioni satellitari contemporaneamente per avere la stima più dettagliata possibile della posizione dell'utente anche in mezzo ai canyon urbani.
Gli altri sensori permettono di rilevare più dati e in modo più accurato riguardo alla qualità del suolo. La capacità della batteria assicura una giornata di autonomia al massimo della potenza di acquisizione dei dati; inoltre, usando il dispositivo, è possibile risparmiare batteria sullo smartphone.
Il design del dispositivo si adatta a qualsiasi tipo di ausilio, è discreto e non invasivo, studiato per essere semplice nell'utilizzo: il suo unico pulsante comanda l'accensione e lo spegnimento, non sono richieste ulteriori operazioni per il suo utilizzo.
Il dispositivo Kimap si può prendere cura della sicurezza dell'utente, permettendogli di effettuare chiamate a numeri di emergenza o mandare un messaggio SMS automatico ad un numero amico in caso di bisogno, specificando le esatte coordinate al momento dell'invio. A completamento, è possibile attivare dei punti trigger per i quali, ad esempio, se viene rilevato che la carrozzina si è ribaltata, il messaggio o la chiamata di emergenza partono automaticamente.
Utilizzando l’applicazione è possibile condividere percorsi e segnalazioni, quindi alimentare la nascita di una vera e propria community.
Kimap diventa anche un portale dove è possibile condividere percorsi, tragitti ed esperienze ma non solo: è possibile segnalare eventuali ostacoli e barriere architettoniche presenti nei tuoi tragitti quotidiani e nelle tue esperienze turistiche.
Attraverso le numerose associazioni presenti a livello locale e internazionale che si occupano di disabilità saranno organizzati degli eventi di mappatura partecipata con cittadini disabili, amministrazioni locali, famiglie e scuole al fine di inviare segnali significativi alla collettività sull’importanza e la possibilità di abbattere le barriere architettoniche presenti in molti contesti urbani ed extraurbani.
Sarà anche istituita una categoria di volontari civici - i Kimappers - che promuoveranno la mappatura attraverso l’uso di Kimap e sensibilizzano le amministrazioni locali fornendo un servizio di aiuto ai diversamente abili.
Kimap è rivolto a tutti i cittadini disabili che utilizzano la carrozzina - insieme alle famiglie oppure in autonomia - alle numerose associazioni presenti a livello locale e internazionale. Kimap potrà essere promossa anche dalle amministrazioni pubbliche per adempiere alle normative presenti sull’abbattimento delle barriere architettoniche e potrà essere un supporto fondamentale per urbanisti ed esperti di smart cities, in quanto le mappe dell’accessibilità di città, percorsi e punti di interesse saranno aggiornate in tempo reale e con una serie di informazioni difficilmente reperibili in modo tradizionale.

Date
Il progetto di sviluppo dell’ecosistema Kimap è iniziato a Giugno 2016 ed oggi abbiamo rilasciato la versione alpha dell’applicazione e il prototipo del dispostivo IoT. La community sta prendendo la sua forma grazie ad una serie di incontri con realtà associative nazionali e con molte amministrazioni pubbliche.
La sperimentazione su Firenze sarà realizzata ad Aprile 2017.

Stato di fatto
Ancora in fase di sviluppo.

Investimento
L’investimento è stato fatto tutto internamente da parte della start up e il valore del processo di R&S, unito alla versione alpha dell’applicazione e il prototipo realizzato del dispositivo Iot è in fase di valutazione economica.




1 - Dettaglio dell'applicazione

kimap 2.jpg


2- Splashscreen dell'applicazione


kimap-1.jpg



3 - Cartina della prima giornata di mappatura con Kimap

kimap3.jpg



Info
info@kimap.it
TM: 3477061128